Home Articoli DAL GIORNALE DELLA PROVINCIA (2008) IL GRAZIE DELLE SORELLE GIUBILARI
IL GRAZIE DELLE SORELLE GIUBILARI PDF Stampa E-mail
Scritto da sr Angela Gomez   

Cinque delle giubilari di quest'anno: Suor Mercedes, Suor Angela, Suor Begonia, Suor Celia e Suor MarieFIORI Gabrielle si sono ritrovate a Grotta con Suor Giuliana per condividere un tempo di fraternità e di preghiera prima di recarsi in pellegrinaggio a Fatima. Purtroppo suor Marie Gabrielle ha dovuto rinunciare all' ultimo momento al viaggio in Portogallo, perchè non ha ricevuto il visto...
Suor Benedetta Oliva e Suor Anna Maria Obinu impossibilitate a viaggiare sono state raggiunte da suor Giuliana e festeggiate solo nelle loro comunità.
Un grazie sincero a suor Giuliana e a tutte le sorelle che hanno reso possibile l’incontro fraterno, soprattutto nei giorni trascorsi al noviziato. Ci siamo sentite circondate da tanto affetto.

Nella cappellina della beata M. Assunta, preparata con cura, raccolta, si percepiva un profumo di amore per Gesù Eucarestia. Abbiamo condiviso una cena fraterna e già i primi Vespri dei Santi Pietro e Paolo ci mettevano in clima di preghiera per la Chiesa e con la Chiesa. Il 29 Giugno abbiamo celebrato le Lodi seguite dall’Adorazione, tutta improntata sugli scritti di Maria della Passione, con canti e ritornelli. Mi ha colpito ancora una volta come Maria della Passione era piena di amore per la Trinità e come voleva aiutarci a gustarlo e a viverlo. Abbiamo potuto manifestare fedeltà, gratitudine e riconoscenza a Colui che è sempre fedele. La partecipazione alla divina liturgia nella basilica di San Nilo in rito bizantino è stata molto suggestiva e mi ha fatto toccare la ricchezza di un rito tutto cantato che si innalza dalla terra al cielo. Al termine, il pranzo fraterno con la presenza dell’archimandrita. Il giorno seguente suor Stefania e suor Emma ci hanno accompagnate all’aeroporto dove ci ha accolte padre Paolo con il gruppo della sua parrocchia. Siamo partite per Lisbona e all’arrivo ci aspettava una sorella FMM, mandata da suor Christiane che desiderava vederci. Decidiamo di incontrarci in cattedrale verso le 12,30, e così è stato. Siamo arrivate finalmente a Fatima nel primo pomeriggio ed abbiamo visitato subito la cappellina delle apparizioni situata nel grande piazzale. Non ho parole per descrivere la mia emozione . Siamo ritornate ancora la sera per il Santo Rosario e ci siamo raccolte in preghiera con altri pellegrini. Sentivamo di essere un cuor solo e un’anima sola, sembrava che parlassimo un’unica lingua di fede che ci univa nella semplicità. L’indomani abbiamo fatto la Via Crucis ripercorrendo lo stesso cammino che i tre pastorelli facevano ogni giorno col loro piccolo gregge. Abbiamo visitato il villaggio natale di Lucia, Francesco e Giacinta e le case impregnate di povertà. Nella chiesa parrocchiale, al fonte battesimale dove furono battezzati i tre pastorelli, abbiamo rinnovato le nostre promesse battesimali. Nella basilica si conservano le tre tombe: Giacinta e Sr. Lucia sono l’una vicino all’altra e nel lato opposto si trova la tomba di Francesco. Non si finisce mai di stupirsi e di parlare di Maria e del suo messaggio di preghiera, penitenza, sacrificio, riparazione. La Vergine, con il suo dolce sorriso, sembra dire a tutti di avere fiducia perché il suo Cuore Immacolato trionferà.

 
 
FMM sito ufficiale
 4 visitatori online

fmm player

CANTICO DELLE CREATURE