Home Missione MISSIONE (2011) INCONTRO JPT IN TAIWAN!
INCONTRO JPT IN TAIWAN! PDF Stampa E-mail
Scritto da Atonia Liu, fmm   

fmm di taiwanTAIWAN  (XVIII riunione del Forum di Rete Giustizia e Pace dei Lavoratori d’Asia Pacifico). Riconoscendo che una piattaforma aperta di discussioni e di condivisioni è essenziale per analizzare secondo il contesto, rinnovare le strategie e rinfrescare le motivazioni per il lavoro di Giustizia e Pace, delle riunioni JP dei Lavoratori si sono tenute regolarmente dal 1997. Durante questo anno 2010, l’8°incontro si è tenuto dal 6 al 10 settembre in Cambogia. Il tema della riunione era

“Costruire in rete per vincere la violenza”. Quarantadue i partecipanti di 18 paesi sono venuti per studiare la violenza in profondità, e riflettere sul modo con cui la solidarietà regionale può sostenere gli sforzi fatti a livello locale, per vincere le diverse forme di violenza che incontriamo.

Siao Shu Swan, OSU e Atonia Liu FMM erano i rappresentanti di JPIC-AMRS di Taiwen. Il primo mattino abbiamo visitato “Killing Fields” (ossario) di Choun Eil, e Tuol Sleng a Phnom Penh, capitale della Cambogia. In questi due luoghi sono esposte migliaia di foto, di reliquie e di ossa umane, che testimoniano l’orribile genocidio dell’epoca di Pol Pot (dal 1975 al 1979). Due milioni di persone sono morte. Certe sono state uccise, altre morte di fame. Tutti gli abitanti di Phnom Penh hanno dovuto lasciare la città per andare nelle campagne. Quelli che resistevano erano assassinati brutalmente, anche i malati sono stati fatti uscire dagli ospedali.

Il pomeriggio abbiamo visitato il Centro di Colombo. Anche questo un ossario al tempo di Pol Pot dove delle bombe a frammento sono state lanciate e deposte delle mine anti- persona; ora è un luogo di Speranza, dove delle persone handicappate vivono amandosi, nella dignità e la libertà. A Seim reap, abbiamo avuto due giorni di lavoro al centro di ricerca METAKARUNA.
Questo ci ha aiutato a considerare i problemi della violenza sotto 6 diversi aspetti:
1. Problema centrale -
2. Contesto storico
3. Cause prime
4. Effetti
5. Ciò che aumenta o diminuisce il fenomeno
6. Azione contro la violenza.

Abbiamo pure cercato di trovare delle similitudini trai problemi dei diversi paesi. Mons. David Tutty rappresentante del Gruppo Coordinatore del Pacifico, ha riassunto le nostre discussioni: “Ogni problema sociale ha avuto origine da un problema spirituale. In questi casi particolari possiamo riconoscere che l’abuso del potere è generalmente accompagnato da un timore interiore”. Dopo il gruppo di condivisione e lo Spazio Aperto, i partecipanti hanno fatto questa dichiarazione: 4 questioni ( la terra, il traffico di esseri umani, i lavoratori migranti e i diritti delle minorità), saranno le priorità nella regione per i prossimi due anni. Per ogni priorità una persona sarà scelta come coordinatrice, per mettere a posto la rete attraverso Internet, email, sito web, facebook, ecc.)

Atonia Liu, fmm

 

 
 
FMM sito ufficiale
 3 visitatori online

fmm player

CANTICO DELLE CREATURE